venerdì 23 giugno 2017

INTERVISTA: PERCHE' GLI ULTIMI GOVERNI SONO GRAVEMENTE RESPONSABILI DELLA SITUAZIONE DELLE BANCHE ITALIANE?

Cari amici,
mercoledì scorso, trovandomi a Milano per motivi di lavoro, sono stato invitato dagli amici de LEFONTI.TV (che ringrazio per l'ospitalità) a parlare dei "5 RISCHI CAPITALI" che potrebbero colpire i risparmi e, soprattutto, di come potrebbero modificarsi in relazione alle evoluzioni economiche e geopolitiche.
Come sapete (?) tra i 5 rischi di cui parlo da anni, c'è anche quello  derivante dai dissesti bancari: tema molto attuale negli ultimi anni e che rimarrà tale anche in quelli futuri, purtroppo.
Dato che in questi anni,  a proposito di banche,  è stato scritto di tutto, non avrei voluto parlare del rischio bancario.  Anche perché, da consulente finanziario e, soprattutto, da cittadino, è abbastanza frustrante dover osservare che, dopo quasi un decennio dai primi scricchiolii di alcune banche, la situazione non solo non è stata affrontata come si sarebbe dovuto fare, ma sono state poste in essere delle scelte scellerate che, addirittura, ne hanno aggravato la condizione, fino ad arrivare (in alcuni casi) ad una vera e propria emergenza. E' un evoluzione che, in questi anni, è stata più volte  racconta in questo spazio che, se vogliamo, ne ha anche anticipato l'esito finale. E non sarà un happy end.
Come che sia, nell'intervista, più che parlare dei 5 rischi capitali, ho parlato sopratutto di banche e delle gravi responsabilità degli ultimi governi nella gestione della crisi bancaria italiana.
E' un'intervista che dura una trentina di minuti e a mio avviso si tratta di tempo ben speso.
Colgo l'occasione per segnalarvi che il prossimo 3 luglio tornerò in trasmissione e spero che sia l'occasione ideale per approfondire alcuni aspetti dei "rischi capitali"
Grazie per l'attenzione e buona visione. A presto.


2 commenti:

  1. Sono nuovo del Blog che mi sembra molto interessante e professionale (anche troppo). Non so se ne avete già parlato, ma vorrei sapere che ne pensa dei PIR e dove stanno le "fregature". Grazie, Alberto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ancora, ma scriverò qualcosa di completo ed esaustivo verso il fine settimana (tempo permettendo). La ringrazio e benvenuto. A presto.

      Elimina