mercoledì 12 aprile 2017

NEL FRATTEMPO VOLA LO SPREAD ITALICO

Lo spread tra il decennale italiano e quello tedesco è arrivato a 209 punti, riportandosi sui livelli di inizio  2014. In pratica, in un certo senso,  è come se non fossero mai esistite le manovre ultra espansive della Bce di questi anni.
Tenete presente che la banca centrale è ancora in piena espansione. Cosa accadrà quando le condizioni si faranno meno accomodanti?

Il grafico che vedete in seguito, rappresenta la dinamica dei rendimenti  dei due benchmark decennali nell'ultimo anno.


Come detto QUI ad alimentare l'allargamento degli spread contribuisce il contesto geopolitico degli ultimi giorni. Motivo per cui, gli investitori comprano carta tedesca e vendono quella dei paesi più deboli tra cui l'Italia, anche se va detto che i rendimenti dei Btp decennali, negli ultimi mesi, si sono mossi all'interno della banda 2% - 2,36%.

Aggiornamento:
Sempre  a proposito di spread, il grafico che segue rappresenta in differenziale di rendimento del decennale spagnolo e quello italiano, quasi ai livelli massimi e a netto vantaggio della Spagna.


Nessun commento:

Posta un commento