giovedì 9 marzo 2017

IL COMUNICATO STAMPA DELLA BCE DEL 09/03/2017

Di seguito il comunicato stampa della Bce, a seguito della riunione del Consiglio Direttivo che ha lasciato i tassi invariati e confermato il QE (come da attese)

"Nella riunione odierna il Consiglio direttivo della BCE ha deciso che i tassi di interesse sulle operazioni di rifinanziamento principali, sulle operazioni di rifinanziamento marginale e sui depositi presso la banca centrale rimarranno invariati rispettivamente allo 0,00%, allo 0,25% e al -0,40%. Il Consiglio direttivo continua ad attendersi che i tassi di interesse di riferimento della BCE si mantengano su livelli pari o inferiori a quelli attuali per un prolungato periodo di tempo e ben oltre l’orizzonte degli acquisti netti di attività.
Quanto alle misure non convenzionali di politica monetaria, il Consiglio direttivo conferma che continuerà a condurre gli acquisti nell’ambito del programma di acquisto di attività (PAA) all’attuale ritmo mensile di 80 miliardi di euro sino alla fine di questo mese e che da aprile intende proseguire gli acquisti netti a un ritmo mensile di 60 miliardi di euro sino alla fine di dicembre 2017 o anche oltre se necessario, e in ogni caso finché non riscontrerà un aggiustamento durevole dell’evoluzione dei prezzi, coerente con il proprio obiettivo di inflazione. Contestualmente agli acquisti netti sarà reinvestito il capitale rimborsato sui titoli giunti a scadenza acquistati nel quadro del PAA. Se le prospettive diverranno meno favorevoli o se le condizioni finanziarie risulteranno incoerenti con ulteriori progressi verso un aggiustamento durevole del profilo dell’inflazione, il Consiglio direttivo è pronto a incrementare il programma in termini di entità e/o durata."
Per quanto riguarda l'inflazione, la BCE ha rilevato un’accelerazione e ma ha anche sottolineato come al netto delle volatili componenti di energia e alimentare l’aumento dei prezzi al consumo resta contenuto. «Non vediamo - ha detto - un trend convincente di rialzo dell’inflazione sottostante». Lo staff della Bce ha rivisto fortemente al rialzo le stime di inflazione per il 2017 da 1,3 a 1,7% e di poco (da 1,5 a 1,6%) quelle per il 2018, mentre ha lasciato invariata all’1,7% la stima per il 2019.

2 commenti:

  1. Paolo sempre ottimo,preciso,esaustivo,circostanziato,valido,prezioso..Grazie. Deeplyfree3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma figurati, anzi grazie a te. A presto

      Elimina