mercoledì 8 marzo 2017

GRAFICO: IL RENDIMENTO DEL BUND E L'INFLAZIONE

Un grafico che aiuta a capire (semmai ce ne fosse ancora bisogno) la distorsione esistente tra i rendimenti dei titoli di stato e l'inflazione.
Nel caso in esame, ho messo sul grafico (anche se non troppo affinato, ma comunque ampiamente utile a comprendere) l'inflazione della zona euro e il rendimento del titolo di stato tedesco a 5 anni.
Si osserva la stretta correlazione esistente tra il rendimento del titolo (linea rossa) e il tasso di inflazione (anno su anno), perlomeno fino ad aprile del 2016. Successivamente l'inflazione migliora, ma il rendimento del titolo resta confinato nello spazio siderale dei rendimenti negativi.
Ora, i più sapientoni potrebbero sostenere che il bund, essendo considerato un safe asset, possa incorporare il rischio di rottura dell'eurozona, o che le attese di inflazione a 5 anni siano  assai più modeste rispetto ai livelli attuali, ma a parer mio non esiste una spiegazione logica, univoca e razionale che possa giustificare (nel contesto attuale, per quanto complesso) la distorsione evidenziata nel grafico.



Aggiornamento

Mi sono imbattuto in questo bel grafico ripreso da un'analisi di Nomura, che ha calcolato la Taylor Rule per la politica monetaria della BCE. Dal grafico emerge che i tassi sono assai più bassi rispetto a quanto dovrebbero essere applicando la regola di Taylor


Nessun commento:

Posta un commento