giovedì 27 ottobre 2016

WIKI-BLOG, LA "GUIDA MICHELIN" DELL'INFORMAZIONE ECONOMICA

Cari lettori,
è con vero piacere che Vi segnalo l'uscita del manuale Wiki-Blog, una guida ragionata  per orientarsi nella selva dell'informazione economica e finanziaria indipendente (e di qualità).
L'autore è l'amico Stefano Bassi, de il Grande Bluff: un blog storico e tra i più apprezzati che, in questi anni, non le ha mandate certamente a dire. Il suo modo franco e schietto di porsi, unitamente all'elevata capacita di analisi dei fenomeni economici, pongono il suo blog tra i must read nel panorama dell'informazione economica. Con Stefano, purtroppo, non ci siamo mai incontrati fisicamente (però lo faremo presto), ma sono frequenti i nostri confronti telefonici per ragionare  insieme degli eventi economici che, di giorno in giorno, si manifestano e si esprimono.
Nell'epoca in cui le fonti di informazione, grazie (anche) alla rete, hanno subito una crescita esponenziale, non sempre accompagnata da altrettanto sviluppo degli standard qualitativi  dell'informazione stessa, ritengo che la selezione delle fonti più attendibili ed autorevoli, nell'ambito di ogni disciplina, sia fattore irrinunciabile, sia per il lettore, ma anche per gli autori delle varie analisi  che vengono proposte nei rispettivi siti di riferimento.
Il manuale, che potremmo definire una breve "Guida Michelin" dell'informazione economica indipendente, risponde proprio a questa logica: recensire i blog di analisi economica e orientare il lettore nella scelta delle fonti di informazione più aderenti alle sue aspettative e alle sue necessità.
Quindi, nel ringraziare Stefano per il grande lavoro svolto e per le parole di stima e apprezzamento spese per questo blog e per il sottoscritto, qualora siate interessati, non mi resta che rimandarvi  al  link http://www.ilgrandebluff.info/2016/10/il-manuale-wiki-blog-e-prontoooooo.html per ulteriori curiosità su Wiki-blog e per le modalità di acquisto.
Grazie per l'attenzione.

1 commento:

  1. Vorrei ringraziare pubblicamente Stefano e tutti coloro fuori dalla mischia ( e dalla melma che avanza). Le persone fuori dal comune sono rare. Ma danno ad altre sempre qualcosa per dare un senso alla vita. Provo un'angoscia profonda x i ventenni che con una barchetta devono navigare nel mare in burrasca. Mai come ora si sente il bisogno di capitani coraggiosi.........
    Grazie
    Roberto

    RispondiElimina