venerdì 13 novembre 2015

LA BOLLA CINESE SPIEGATA A MI' NONNA (RELOAD)

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER (GRATUITA) SEGUENDO LE ISTRUZIONI RIPORTATE QUI
Qualche mese, nel mezzo del crollo della borsa di Shanghai, scrissi un articolo nel quale, utilizzando delle metafore, cercavo di spiegare uno dei motivi dello scoppio della bolla cinese, precedentemente alimentata dalle operazioni di margin debt. L'articolo lo trovate QUI: LA BOLLA CINESE SPIEGATA A MI' NONNA (leggetelo: è molto simpatico)

Il margin debt  indica l'ammontare di denaro che viene preso in prestito dai vari operatori di mercato per acquistare attività finanziarie (in particolare titoli azionari). A garanzia del prestito ottenuto (in gergo tecnico si parla di collaterale) gli investitori depositano (presso la banca o il broker che hanno concesso il prestito) le attività finanziarie acquistate proprio con il denaro preso in prestito.
In Cina, è consentito prendere in prestito fino a due volte il valore a disposizione. In pratica, se si possiede un titolo del valore di un milione di dollari (in yuan), ci si può  indebitare fino a due volte il valore del titolo posto a garanzia. Il denaro preso in prestito viene  così nuovamente investito  sul mercato azionario facendo alzare i prezzi dei titoli: la cosìddetta leva finanziaria.
Il grafico che segue  è sufficientemente esplicativo per ben comprendere la dimensione del fenomeno.


Sorvolando sugli effetti che si  determinano quando la garanzia offerta si riduce sensibilmente a seguito della caduta dei prezzi dei titoli dai in garanzia, Bloomberg riporta la notizia secondo la quale le autorità cinesi, proprio per prevenire il ripetersi degli eccessi che hanno portato alla formazione della bolla sul mercato azionario (e al conseguente scoppio), hanno inasprito le garanzie richieste per operazioni di margin debt. Infatti, dal prossimo 23 novembre i margini di garanzia saranno elevati  al 100% da precedente 50%, riducendo così la leva su questo tipo di operazioni.

Da osservare (nel grafico che segue) che il margin debt, a seguito della caduta dei mercati azionari nella scorsa estate, si era ridotto di circa la metà. Nelle ultime settimane, complici le buone performance del mercato azionario cinese, l'ascesa è stata molto rapida.


1 commento:

  1. Albert Einstein: "Non hai veramente capito qualcosa fino a quando non sei in grado di spiegarlo a tua nonna".
    Ehm..!
    Prova a spiegargli la politica economica italiana.. se ci riesci..!
    ;-)

    RispondiElimina