mercoledì 29 aprile 2015

GRAFICO DEL GIORNO: CONFRONTO AUMENTO PRESSIONE FISCALE E DECLINO DEL PIL

SEGUI  VINCITORI E VINTI SU FACEBOOK E SU TWITTER

Il grafico che segue fornisce un raffronto tra il  declino del Pil  e l'aumento della pressione fiscale, dal 1980 al 2014.
L'andamento del Pil  (banda azzurra, scala sinistra) è ottenuto come media mobile a 10 punti, su  dati forniti dall'Ocse; mentre i dati sulla pressione fiscale (linea rossa, scala destra) sono stati presi dal database della Banca d'Italia.
Un'ultima notazione: nel 1980 la pressione fiscale era al 30% del pil; oggi è vicina al 45%.


5 commenti:

  1. Quale è la causa e quale è l'effetto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qual e' delle due la cosa su cui si puo' almeno provare ad agire?

      Elimina
  2. si vede che l'aumento della pressione fiscale anticipa di poco il calo del PIL!!!!
    Sia nel 91 che nel 2007, che nel 2011

    C'è una grande ignoranza nella dirigenza pubblica sulla insostenibilità di una così elevata pressione fiscale.
    Si parla molto di lotta all'evasione, ma il vero problema sono le aliquote insostenibili.
    Con ogni evidenza il declino del paese non dipende dall'evasione, ma dalle aliquote altissime (e dalla loro causa una spesa pubblica fatta di furti e consapevoli regalie agli elettori; per favore non parliamo di sprechi perché tale termine fa pensare ad una buona fede che non c'è)

    RispondiElimina
  3. 1981: Divorzio banca d'Italia e tesoro: la nostra rovina!!! E poi Euro!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. prima del divorzio c'era un'altra peste che si chiamava inflazione a 2 cifre anche se ben pochi se ne ricordano. E pochi si ricordano che nel 1976 siamo stati di fronte ad una pesante crisi valutaria con un prestito ottenuto dalla Bundesbank dietro garanzia delle riserve auree della banca d'italia. Fosse così facile risolvere i problemi di un paese con lo stampaggio di moneta non ci sarebbero stati guai in nessun paese emergente, argentina in primis. Il problema di un paese è SEMPRE di competitività e quella con una tassazione alle stelle sarà sempre sotto i tacchi.

      Elimina