mercoledì 7 gennaio 2015

EUROZONA: IL BUCO NERO DELLA CRESCITA MONDIALE (INFOGRAFICA)

SEGUI  VINCITORI E VINTI SU FACEBOOK E SU TWITTER
Quella che segue è un'infografica tratta dall'ultimo "Cyclical Outlook: Asia Pacifico" di Pimco, che esprime le previsioni di crescita per il 2015 delle varie aree del mondo.
La fase di sviluppo degli Stati Uniti, secondo l'analisi di Pimco,  dovrebbe rimanere abbastanza robusta con previsioni di crescita tra il 2.75 e il 3,25%; mentre la crescita dei paesi emergenti (BRIM: Brasile, Russia, India, Messico) è vista in forte decelerazione, anche per via del crollo del prezzo del petrolio che colpisce i paesi produttori. Così come è in fase di significativa decelerazione la crescita dei paesi asiatici.  La Cina,  con crescita che dovrebbe attestarsi  tra il 6 e 7%,  è in forte rallentamento rispetto agli standard dell'ultimo decennio.
Anche per Regno Unito le aspettative vedono una crescita abbastanza robusta; mentre per il Giappone, che è una delle economie destinata a trarre maggior vantaggio dal calo del prezzi del petrolio, la crescita dovrebbe rimanere contenuta tra l'1.25% e l'1,75%.

Nel contesto globale, il record del minor ritmo di crescita appartiene all'Eurozona, con previsioni di crescita che oscillano tra 0.75 e 1.25%. Il buco nero della crescita mondiale.

Nessun commento:

Posta un commento