martedì 25 giugno 2013

LA TRILOGIA DELLA PATRIMONIALE

In questi giorni si fa un gran parlare di imposizione patrimoniale straordinaria. Noi, chiaramente, abbiamo anticipato i tempi e già qualche mese fa abbiamo proposto una serie di articoli sul tema.
Ve ne riproponiamo alcuni di particolare attualità.

Quando vi recate in banca per chiedere un finanziamento o un mutuo per l'acquisto della vostra abitazione, la banca, in genere,  in condizioni di normale operatività, pone due condizioni essenziali a garanzia delle somme che vi verranno erogate: l'ipoteca sulla casa che voi acquistate, e un reddito ritenuto adeguato per poter pagare le rate di finanziamento che, dall'erogazione in avanti, vi verranno addebitate fino alla completa estinzione del debito. Continua a leggere QUI

L'articolo che state per leggere ha fondamentale importanza. Merita di essere letto, approfondito, compreso e diffuso. Non ha nulla di complesso, ed è sufficiente leggerlo con un po' di attenzione per comprendere in che modo potremmo essere colpiti da un'imposta patrimoniale, traendone le dovute considerazioni. Continua a leggere QUI

Ciò che sta accadendo a Cipro ci insegna una cosa molto semplice, ossia che il tabù  dell'inviolabilità  e del rispetto dei risparmi e dei sacrifici di una vita, almeno nel contesto dell'Europa meridionale, è stato violato, è stato abbattuto, definitivamente Continua a leggere QUI

SEGUI  VINCITORI E VINTI SU FACEBOOK E SU TWITTER
SEGUI METEOECONOMY SU FACEBOOK: TUTTO QUELLO CHE GLI ALTRI NON DICONO


LETTURE SUGGERITE: 
ARRIVERANNO ALL'ESPROPRIO DI MASSA
ECCO PERCHE' LE BANCHE VOGLIO IL NOSTRO CONTANTE
L'IMPOSTA PATRIMONIALE: SE LA CONOSCI LA EVITI

1 commento:

  1. [REPOST] Come quasi ben tutti sanno, la finanza è pilotata da chi gestisce e tiene le redini del potere.

    Stiamo assistendo ad un radicale rimescolamento e riorientamento della sinarchia. Senza troppe perifrasi, Letta è sostanzialmente un incapace, fatto appoggiare il suo culo alla poltrona direttamente dal Sistema per coprire la ritirata. E’ evidente più che mai.

    Meno evidente, rimane il fatto che si stia avendo un partito unico scontornato dagli schizzi montiani e che funga da mero paravento ai poteri forti, con supplemento dei media lecchini che si occupano delle distrazioni di massa, innalzando questo governo unico della sinarchia. Attenzione: NON più teatrini di pseudofazioni governative, ma partito unico alla luce del sole. Era ora che si rivelassero.

    Dal pigmeo di Brazaville al pupazzo di pezza a Saccomanni, l’uomo di Mario Draghi, il vero padrone.

    La sinarchia adotta piani di "rivoluzione invisibile" (lo ha giá fatto in passato ed oggi riemerge): l'infiltramento nelle posizioni chiave di governo od il convertire chi giá le occupava, permette alla loro élite di prendere il controllo senza farsi troppo notare.

    Una volta preparato il terreno fintanto che questi sinarchici consolidino la loro presa, la nuova élite "illuminata" potrà andare avanti con la "rivoluzione dall'alto".

    Operando così sul controllo dall'interno, la sinarchia può lavorare in ogni sistema di governo anche se tende a preferire i regimi totalitari che hanno governi altamente centralizzati e quindi un minor numero di istituzioni di cui prendere il controllo (ecco presto spiegato il perchè delle messe al bando delle provincie e tra non molto delle regioni: NESSUN spreco, solo CONTROLLO).

    Potrei scrivere ancora molto, ma il succo è questo. Gli italiani se ne accorgeranno molto presto: per ora sono ancora troppo rincoglioniti dai media...

    È stato fatto in PASSATO, si sta REALIZZANDO nel presente.

    Chiamiamolo pure NWO, se vi va...
    Ma lo Hiéron du Val d'Or di Saint-Yves fu mera sinarchia.

    RispondiElimina