martedì 16 ottobre 2012

COMPRANO CACCIA DA GUERRA E TAGLIANO LE SPESE PER I DISABILI


di Paolo Cardenà-
Il premio Nobel per la pace all'Europa? Non sarei affatto stupito se il prossimo anno conferissero, a questa Europa, anche il Nobel per l'economia. E perché no? Visto che ci siamo, che diano   quello per la pace anche Totò Riina. Purtroppo viviamo in uno strano mondo, dove tutto sembra essere il contrario di tutto.

Ma la cosa che lascia davvero senza parole è  dover constatare che, in una crisi economia come quella attuale, il Governo preferisca tagliare le spese per assistenza ai disabili a favore dell'acquisto di caccia bombardieri.  Alla faccia del Nobel per la pace, insomma. 
Come noto, la legge di stabilità varata la scorsa settimana dal governo ed in attesa di approdare alla camera, tra le altre cose aberranti previste, dispone anche il taglio delle spese sui permessi previsti dalla legge 104/1992 per l'assistenza ai disabili.


Assistenza disabili - Stretta sui permessi previsti dalla legge 104/1992 per il disabile o per la cura di parenti affetti da handicap. La retribuzione per i giorni di permesso (tre al mese) scende al 50% a meno che i permessi non siano fruiti per le patologie del dipendente stesso della P.A o per l'assistenza ai figli o al coniuge. Sono esclusi dal pagamento intero quindi i permessi fruiti per prendersi cura dei genitori disabili.

Il taglio previsto, consentirà allo Stato di risparmiare circa 50 milioni di euro, a fronte di un bilancio statale di circa 800 miliardi di euro. In pratica una goccia in mezzo al mare. O, se vogliamo dirla in un'altro modo, circa metà dei soldi dei contribuenti che si è intascato Seggese. 

Ma la cosa che fa più incazzare è dover constatare  che il governo spenderà  un fiume di denaro (che non ha)  per comprare dei caccia bombardieri di ultima generazione.

 I primi cacciabombardieri F-35 Lightning 2 per Aeronautica e Marina italiane avranno un costo previsto attualmente in 127,3 milioni di dollari (99 milioni di euro) ad esemplare per la versione A convenzionale con consegne a partire dal 2013 e di 137.1 milioni di dollari (106,7 milioni di euro) per la versione B a decollo corto e atterraggio verticale (Stovl) destinati a operare anche sulla portaerei Cavour che verranno acquisiti dal 2015.Lo spiega il generale Claudio Debertolis, Segretario generale della Difesa, in un'intervista al web magazine Analisi Difesa nella quale emerge come negli anni successivi il prezzo di produzione del velivolo dovrebbe scendere a 90,6 milioni di dollari per la versione A e 118,8 per la versione B nel 2017 per poi calare progressivamente fino a 60 milioni di dollari oltre il 55° esemplare dei 90 previsti per le forze aeree e aeronavali italiane dopo il taglio deciso dal governo rispetto ai 131 cacciabombardieri previsti inizialmente per rimpiazzare AMX e Tornado dell'Aeronautica e Harrier della Marina.

Quindi, in altre parole, per mantenere inalterate le spese a sostegno dei disabili, sarebbe bastato che il governo avesse rinunciato all'acquisto di mezzo aereo da guerra. Ma questa è l'Italia in cui viviamo! Ed è anche l'Europa da premio  Nobel che si è buttata alla spalle secoli di guerre. Che schifo!


AGGIORNAMENTO delle 14:50
Ho appena appreso da Sky Tg24 (il che è tutto da verificare) che il Governo sembrerebbe intenzionato a riformare il suo orientamento riguardo le spese assistenza dei disabili. Se ciò dovesse essere confermato e tutti ce lo auguriamo, nulla varia a proposito del giudizio sui provvedimenti adottati dal Governo con la Legge di Stabilità che rimane comunque  iniqua e ulteriormente recessiva. 

4 commenti:

  1. Devo augurare ai nostri parlamentari di avere anche loro dei genitori disabili da assisterli?
    Se la prendono sempre con la povera gente... è questi sono coloro che difendevano i lavoratori e le masse ? Siamo ritornati a 100 anni fa... Che schifo... non dovremo votare nessuno....
    MI VIENE VOGLIA DI GRIDARE..."VIVA QUANDO C'ERANO LE BRIGATE....."

    RispondiElimina
  2. questo non e' nulla, fra poco taglieranno i soldi del 5 x 1000 per far arricchire qualche parlamentare e cosi' ci troveremo senza piu' volontari e volenterosi che tirano avanti senza compensi, questo vogliono. siamo proprio ridotti male,i btpi in emissione servono per gli aerei e per qualche altra stronzata. gianni

    RispondiElimina
  3. Michele 16 ottobre 2012
    io ho un bambino disabile e sentir parlare di queste cose mi rabbrividisce nell'animo e nel corpo,a volte dico a me stesso che queste persone che ci governano dovrebbero fare una cosa sola per capire come è davvero la vita,campare e sperare che domani sia meglio e non riuscire a vedere un futuro perchè il nostro domani è finito l'altro ieri.
    Quello che dovrebbero fare è di sostare un giorno davanti ad un'ospedale pediatrico ad esempio il bambino Gesù a Roma e vedere tutto il dolore di quei bambini che sono nati già carichi di problemi,di quei bambini che forse non arriveranno a domani e altri che c'è la faranno e andranno avanti per la loro strada ,chiedo questo ai politici che pensano di tagliare di qua e di la ma quello che dovrebbero fare non lo fanno mai : è di aiutare i cittadini ITALIANI a fargli vedere un futuro ma che sia sano e senza ladri come se ne vedono tanti in questo periodo...ciao E CHE DIO C'E' LA MANDI BUONA...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Michele e scusami se ti rispondo solamente ora. Ti ringrazio per la tua testimonianza toccante ma non disperare, la forza del bene avrà la meglio su quanti stanno dispensando male e dolore. Cerca di stare bene per il tuo piccolo, i tuoi cari e anche per te. Se lo gradisci, puoi rimanere in contatto via email. Grazie infinite e a presto

      Elimina