venerdì 30 dicembre 2011

PER SFATARE I LUOGHI COMUNI

Non si contano più le volte in cui  è stato detto che il debito pubblico italiano (oggi circa 1900 miliardi di euro) è solo una scomoda eredità della prima repubblica. Questo è vero solo in parte. In realtà la vera ed incontrollabile esplosione del debito pubblico avviene nel periodo post tangentopoli fino ad arrivare ai giorni nostri.
Vi propongo di seguito il prezioso intervento di Oscar Giannino e lascio a voi ogni ulteriore riflessione al riguardo, limitandomi a pensare che se in italia si leggesse un pò di più non sarebbe affatto sbagliato.






Nessun commento:

Posta un commento